lunedì, 28 settembre 2020 - ore 09:47
Scarica l'App il13
Ci trovi sul telecomando:
Numero 13
Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale
24/24 H
Numero 88
Triveneto
24/24 H
Numero 13
Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale
24/24 H
Numero 88
Triveneto
24/24 H
Home / Costume e società / Vigilanza volontaria, da 20 anni realtà d’eccellenza a San Vito al Tagliamento

Vigilanza volontaria, da 20 anni realtà d’eccellenza a San Vito al Tagliamento

Vigilanza volontaria, da 20 anni realtà d’eccellenza a San Vito al Tagliamento

Sono un punto di riferimento per la cittadina di San Vito al Tagliamento fin dalla loro costituzione, avvenuta nel mese di settembre di vent’anni fa. L’associazione Vigilanza volontaria continua ad essere un esempio per la comunità, grazie all’impegno costante e alla loro presenza durante manifestazioni di pubblico interesse, mercato settimanale e a “sorveglianza” dei plessi scolastici. A Palazzo Rota, sede municipale, questa mattina il Sindaco Antonio Di Bisceglie assieme al comandante della Polizia locale, Achille Lezi - assente giustificato l’Assessore alla Sicurezza, il medico Piero Maronese - hanno incontrato i soci dell’Associazione Vigilanza Volontaria, realtà presieduta da Pietro Giovanni Comisso. Se un paio di anni fa è stato cambiato il nome in Associazione Vigilanza volontaria, diventando un sodalizio a tutti gli effetti composto dai “volontari per la sicurezza”, per rispondere al nuovo scenario normativo sul volontariato nazionale e al recepimento della legislazione regionale in materia, di fatto i volontari del gruppo continuano a occuparsi di un prezioso servizio quale la vigilanza di fronte alle scuole e in occasione di manifestazioni e funerali. Sempre sotto le indicazioni del Comando di Polizia locale. Oggi è stata l’occasione per ricordare questa realtà attiva sul territorio da due decadi e che anche in questi mesi di emergenza sanitaria è stata presente. Lo hanno spiegato nel dettaglio il presidente Comisso e il coordinatore del sodalizio, Edy Pasut. “Se a causa del Covid-19 l’attività è stata interrotta il 23 febbraio, è stata poi ripresa il 22 maggio in occasione della riapertura del mercato del venerdì. Un’attività parecchio impegnativa - hanno evidenziato Comisso e Pasut -ma molto importante che è quella di verificare l’accesso in sicurezza delle persone all’area del mercato”. Attività che prosegue e che è stata  svolta all’inizio  in sinergia con la locale squadra di Protezione civile. “Stiamo constatando un tasso elevatissimo di rispetto delle norme in materia e questo denota un senso civico molto esteso”. Vigili volontari che hanno dato risposte a diverse esigenze delle persone, grazie al loro ruolo di sentinelle attive nel territorio. Il Comandante Lezi ha colto l’occasione per esprimere apprezzamento e soddisfazione “per l’impegno che i Vigili volontari ci mettono nell’attività e perché svolgono al meglio il loro servizio con relazioni positive con i cittadini”. Il Sindaco Antonio Di Bisceglie ha espresso a nome dell’Amministrazione e della comunità “un ringraziamento per quanto fatto: siete una risorsa importante per San Vito, anche per come svolgete il vostro lavoro con un afflato positivo, con una ispirazione proiettata alla solidarietà e al contempo con grande utilità. Non ultimo, il vostro è un prezioso servizio per il mondo della scuola: alla vigilia della ripartenza dell’anno scolastico 2020-21, il vostro sarà un impegno ancora più forte per tutte le misure previste causa Covid-19 e vi facciamo i migliori auguri”. Da segnalare un intermezzo significativo durante l’incontro in municipio: quando ha fatto il suo ingresso in Sala consiliare Luigi Scionti, tra i fondatori del gruppo di volontari vent’anni fa, è scattato un applauso corale. Un bel modo di festeggiarlo visto che proprio oggi compie 90 anni e tutti i presenti gli hanno fatto i migliori auguri. L’Associazione Vigilanza volontaria attualmente è composta da 19 volontari e il Presidente Comisso ha colto l’occasione per rivolgere un appello “a quanti volessero avvicinarsi alla nostra realtà: c’è necessità di forze fresche, oggi più che mai visto l’impegno maggiore che  siamo chiamati dare, a partire dalla sorveglianza fuori dai plessi scolastici per contribuire ad una scuola più sicura per tutta la comunità. Chi vuole unirsi al sodalizio può farsi avanti”.

0 Commenti

Sport

Economia

Costume e società

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori