martedì, 17 maggio 2022 - ore 13:28
Scarica l'App il13
Ci trovi sul telecomando:
Numero 13
Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale
24/24 H
Numero 88
Triveneto
24/24 H
Numero 13
Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale
24/24 H
Numero 88
Triveneto
24/24 H
Home / Eventi / Brexit: Coldiretti,in Uk corsa (+13%) per scorte di Prosecco

Brexit: Coldiretti,in Uk corsa (+13%) per scorte di Prosecco

Brexit: Coldiretti,in Uk corsa (+13%) per scorte di Prosecco
L'avvicinarsi della Brexit fa volare del 13% nel 2019 le esportazioni di bottiglie di Prosecco in Gran Bretagna dove è corsa agli acquisti per fare scorte del prodotto Made in Italy. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti presentata in occasione dell'Assemblea nazionale, sulla base dei dati Istat relativi ai primi nove mesi dell'anno.
''Un record storico per il Prosecco con quasi una bottiglia esportata nel mondo su tre che - sottolinea Coldiretti - è stata spedita nel Paese della regina Elisabetta''. ''A spaventare è il rischio che il prodotto simbolo del Made in Italy in Gran Bretagna - continua la Coldiretti - possa essere colpito dalle barriere tariffare e dalle difficoltà di sdoganamento che potrebbero nascere da una Brexit con una maggiore difficoltà per le consegne. Il vino italiano - precisa la Coldiretti - complessivamente ha fatturato sul mercato inglese quasi 827 milioni di euro nel 2018, spinto proprio dal boom del Prosecco Dop con 348 milioni di euro. In pericolo ci sono complessivamente 3,4 miliardi di euro di esportazioni agroalimentare Made in Italy nel 2018 in Gran Bretagna che si classifica al quarto posto tra i partner commerciali del Belpaese per cibo e bevande dopo Germania, Francia e Stati Uniti''. Inoltre, ''da sciogliere anche il nodo - continua Coldiretti - della tutela giuridica dei prodotti a indicazioni geografica e di qualità (Dop/Igp) che incidono per circa il 30% sul totale dell'export agroalimentare Made in Italy e che, senza protezione europea, rischiano di subire la concorrenza sleale dei prodotti di imitazione da Paesi extracomunitari''.
0 Commenti
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori