martedì, 17 maggio 2022 - ore 12:34
Scarica l'App il13
Ci trovi sul telecomando:
Numero 13
Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale
24/24 H
Numero 88
Triveneto
24/24 H
Numero 13
Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale
24/24 H
Numero 88
Triveneto
24/24 H
Home / Eventi / Mostre: lavori Assemblea Costituente, Gorizia li ripercorre

Mostre: lavori Assemblea Costituente, Gorizia li ripercorre

Al via allestimento con Fondazione De Gasperi e Acri

Mostre: lavori Assemblea Costituente, Gorizia li ripercorre
A oltre 70 anni dall'entrata in vigore della Costituzione, una mostra allestita a Gorizia racconta i lavori dell'Assemblea Costituente. Con l'allestimento "L'Italia è. Assemblea Costituente: la rinascita di un popolo", realizzata con la Fondazione De Gasperi e il patrocinio di Acri, la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia inaugura il progetto "Diritti", indirizzato ai giovani.
L'intento è di focalizzare l'attenzione su cittadinanza attiva, rispetto dei principi fondanti la Costituzione e senso di appartenenza a una comunità, e sul dovere di riconoscere e rispettare tali diritti: perché senza il diritto dell'altro non esiste nemmeno il proprio", spiega la presidente della Fondazione Carigo, Roberta Demartin.
"Questa mostra è un'occasione per ricordare a tutti noi e alle giovani generazioni una pagina fondamentale della nostra storia - sottolinea il presidente dell'Associazione nazionale delle Fondazioni di origine bancarie, Francesco Profumo - l'Assemblea Costituente fu una straordinaria esperienza di dialogo e incontro tra culture politiche diverse: la Costituzione non smette di essere attuale, perché già oltre 70 anni fa intravedeva che l'insieme delle forme di associazionismo, volontariato, Terzo settore, economia civile, cura collettiva del bene comune sono pratiche che alimentano la crescita di comunità aperte, accoglienti e solidali". Per il presidente della Fondazione De Gasperi, Angelino Alfano, "esporre la mostra sull'assemblea costituente a Gorizia ha molti significati, innanzitutto per lo speciale rapporto che ha legato De Gasperi a questa terra di confine e per l'impulso che egli diede affinché facesse parte a pieno titolo del territorio italiano. L'esperienza dei padri costituenti è ancora attuale e ci indica il metodo di quella buona politica".
0 Commenti
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori